Il mio Pan di Spagna

Quanti Pan di Spagna avrò preparato nella mia vita? Migliaia! A quante persone ho insegnato a prepararlo? Centinaia! 

Il Pan di Spagna è la base di quasi tutte le torte farcite 
Per realizzare una torta bellissima e buonissima è importante che sia alto, sofficissimo e di forma quanto più regolare è possibile. Deve avere l’alveolatura ben distribuita e trattenere bene la bagna. E’ tutta una questione di lavorazione, ma anche di proporzione tra gli ingredienti.
La mia ricetta gira sul web da più di 15 anni, quindi mi pare arrivato il momento di condividerla anche su questo nuovo blog.

Cominciamo dalle dosi: per ogni uovo, misura extra large, occorrono 30g di zucchero e 30g di farina. Stop. Niente lievito, lo indurisce. Niente aromi, non ce n’è bisogno, prenderà aromi e profumi dalla bagna.
Preparate il pan di Spagna montando le uova con lo zucchero nella planetaria, prima ad una velocità media, per far amalgamare le uova con lo zucchero, poi alla massima velocità.

Quando l’impasto sarà gonfissimo e chiarissimo e fermissimo (fate la prova ‘scrittura’) portate la velocità al minimo per qualche secondo e aggiungete la farina a pioggia.

La farina verrà inglobata alla montata di uova in pochi secondi, spegnete la planetaria e staccate la frusta, che userete per amalgamare ulteriormente la farina, se ce ne fosse bisogno.

 Versate la montata in una teglia, imburrata e infarinata con molta cura, e mettete a cuocere in forno caldo a 170°/180° per circa 30 minuti… attenzione: meglio il forno meno caldo che troppo, non deve colorarsi troppo. Se cuoce troppo velocemente si sentirà forte l’odore dell’uovo, tipo frittatina. 

E’ pronto quando la superficie è ben dorata e oppone una certa resistenza al tatto, cioè quando, toccandolo al centro, non avrete la sensazione che la mano vi possa sprofondare dentro. Si staccherà anche dalle pareti di circa un millimetro, se la teglia è stata ben imburrata.
Può darsi che ci voglia un po’ più del tempo indicato, questo dipenderà anche da quanto è grande, un Pan di Spagna di 3 uova cuocerà prima di uno di 10, naturalmente… ma non lasciatelo cuocere troppo altrimenti la crosta risulterà dura.

pds14
Appena pronto va sformato subito… passate delicatamente un coltello intorno ai bordi della teglia, capovolgete il dolce su un piatto e passatelo su una gratella. 
Lasciatelo raffreddare completamente prima di tagliarlo, meglio il giorno dopo.

532901e0

Qui troverete alcuni approfondimenti.

Seguimi anche su Facebook e Tortalandia

Annunci

4 commenti Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...