La Pasta e Patate

alla napoletana, all’antica… senza provola!

si, lo so… va molto di moda mettere la provola nella pasta e patate, ed infatti ci sta bene, anzi benissimo… se poi la passiamo anche un po’ nel forno, viene fuori un piatto sublime. Ma mi piace ricordare la pasta e patate classica, quella che si preparava in tutte le case napoletane fino ad una ventina di anni fa, piatto povero, della cucina quotidiana, senza pretese, ma che scaldava il corpo ed il cuore.

Partiamo dal soffritto classico, cipolla carota e sedano, facciamo rosolare dolcemente nell’olio e poi aggiungiamo un poco, poco, pochissimo pomodoro, sotto la forma che più vi piace e che avete sottomano… qualche pomodorino, magari del piennolo, o uno spruzzo di passata, un pelato schiacciato, un cucchiaino di concentrato… quello che avete. Facciamo insaporire bene questo intingolo.

Alcuni aggiungono al soffritto il “mascariello” che dovrebbe essere la guancia del maiale con l’osso… questa cosa l’ho saputa da una signora napoletana che mi era vicino al banco di una salumeria del centro… mi disse “signo’… ‘o ppoc’ ‘e mascariell’ dind’ ‘a pasta e ppatane ce vo’… si no ‘o mmangia’ nun sap’ ‘e niente!!!” … un mito!
Mascariello o guanciale a parte, a questo punto aggiungete le patate tagliate a cubetti e fatele ben insaporire. L’ingrediente fondamentale a questo punto sono le scorze di parmigiano , per grattate e pulite. Si aggiungono anche quelle… poi sale, pepe e tanta acqua da coprire a filo le patate.

patate3patate5

Si lascia cuocere dolcemente finchè le patate sono cotte, ma non disfatte.
Scegliamo la pasta… quale preferite? Pasta mista? Tubettoni? A me piace la pasta un po’ callosa, qui ho usato dei lumaconi…. mi piacciono perchè le patate e la loro cremina si infilano nella cavità della pasta, e tutto diventa goduriosissimo!
Quando9 la pasta è cotta si spolvera di formaggio grattugiato e si serve. D’estate si può aggiungere del basilico, d’inverno del prezzemolo.
patate6

Le scorze di parmigiano saranno diventate tenere e gustosissime… qui le conserviamo apposta per poterle mettere nelle minestre. Se non le mettete avrete un piatto completamente vegano, che non è detto che vegano è strano…

seguimi anche su Facebook

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...